IL PUNTO A METÀ STAGIONE

L'obiettivo principale indicato dalla società per quel che riguarda questa annata del settore giovanile non è indirizzato in termini numerici di vittorie o punti ma in termini di crescita tecnica delle singole atlete. Del resto questa è stata da sempre la filosofia del Valdimagra che in questi anni ha lanciato tantissime atlete nei campionati di serie A e B ed ha avuto la gratificazione di vedere Laura Masciullo con la maglia della nazionale.
I campionati di under 18 e di 1^ divisione sono stati fatti principalmente col gruppo dell'under 16 proprio per farsi le ossa e testare tutto ciò che viene provato in allenamento. Domenica si concluderà la 18 ed il bilancio è più che positivo considerando che, dopo la prima fase di emergenza con 3 atlete infortunate, la squadra è andata sempre in crescendo sia nei risultati che nelle prestazioni. E questa costante crescita dovrà continuare all'interno della 1^ divisione che inizia domani, venerdì 1 febbraio. Capitolo a parte merita la 16 che quest'anno, visto i due gironi provinciali, durerà pochissimo e si concluderà con le semifinali tra le prime due di ogni girone. Il nostro girone B sarà senza dubbio un "girone di ferro" dove ogni singolo set potrà fare la differenza nella classifica finale. La Sarzanese può schierare uno dei settori giovanili più completi e forti dell'intera regione e lo Spedia ha tra le proprie fila delle atlete classe 98 - 99 - 2000 potenzialmente interessanti. Per questi motivi prepariamoci ad un'autentica battaglia fino all'ultimo, orgogliosi del lavoro che le ragazze stanno svolgendo con fatica tutti i giorni in palestra.