UN BRIVIDO CHE 'NON' VOLA VIA...

Questa bellissima frase della famosa canzone che ha fatto da leitmotiv alla nostra trasferta trevigiana riassume quello che le tenaci ragazze rossoblu hanno provato in questa 3 giorni di Torneo. Un susseguirsi di emozioni che rimarranno per sempre dentro ognuna di loro e costituiranno un bel punto di partenza di questa nuova stagione.
Pazienza se non siamo riusciti nell'impresa di vincere una partita ma le corazzate straniere (Slovacchia, Bosnia, Svizzera) ed italiane che abbiamo incontrato hanno dovuto faticare tantissimo per batterci. Un Valdimagra mai domo che ha reagito punto su punto anche nelle situazioni più complicate si è meritato gli applausi di fronte ad una cornice stupenda, un'organizzazione logistica impeccabile (basta citare l'incantevole scenario del palazzo del 1200 dove si è svolta la cena di gala) ed un clima magico dove nel raggio di pochi chilometri erano concentrate atlete provenienti da ben 10 nazioni europee. In tantissime occasioni il sestetto valligiano (la formazione più giovane tra le partecipanti) ha conteso il set alle avversarie arrivando sopra il 20 ed in quelle circostanze la maggiore esperienza "internazionale" ha fatto la differenza. Ma per giudicare nel complesso le prestazioni bastava guardare negli occhi le nostre ragazze, sentire le loro urla e vedere i loro abbracci; cose che hanno dimostrato la forza morale di questo gruppo che quotidianamente scende in palestra per lavorare e crescere nel tempo. Queste le considerazioni dell'allenatore Caselli: "Prima di partire per questo appuntamento così prestigioso ci siamo fissati l'obiettivo di tornare a casa con qualcosa di positivo dentro. E devo ammettere che questo è avvenuto in pieno. Nonostante avessimo 3 giocatrici infortunate abbiamo combattuto fino all'ultima forza per onorare la nostra maglia. Abbiamo saputo reagire alle difficoltà e da questo torneo usciamo molto più forti di prima." Il livello di gioco espresso dalle squadre partecipanti è stato molto alto, superiore anche al Torneo Anderlini dell'anno scorso. Congratulazioni a tutta l'imponente macchina organizzativa per la perfetta riuscita della manifestazione. Un grazie a Denisa che ha accettato di aggregarsi alla squadra per il torneo ed a Nicole che nonostante il gesso ha voluto stare vicina alle proprie compagne sostenendole in ogni attimo.