GRAFICONSUL S. MARIANO - NUOVA OMA VALDIMAGRA 3-0 La cronaca della partita

25/11 25/22  25/22

_Sgm Graficonsul S.Mariano Scorcini ne, Ciacca 8, Cruciani 13, Tromboni ne, Volaj 2, Pani ne, Tosti 12, Granieri ne, Zebi 6, Fiorini 7, Caneva, Vingaretti 4, De Luca (L)
Allenatore Roberto Scaccia, Vice Allenatore Massimiliano Urbani
_Nuova Oma Valdimagra Cordiviola 2, Castellano 8, Boriassi 5, Ruffini, Mazziotta 1, Papa ne, Pisani 2, Brignole 1, Vergassola ne, Iosco 12, Cecchinelli ne, Leonardi (L) 
Allenatore Andrea Marselli , Vice Allenatore Nicolò Caselli

La Nuova Oma torna sconfitta dalla terra umbra...
Contro la seconda forza del campionato le ragazze di Marselli perdono 3-0 provando a lottare nel secondo e nel terzo set. Il tecnico apuano sceso in Umbria con l’assenza della Papa ha dovuto rivoluzionare la propria formazione utilizzando le giovanissime risorse del vivaio. Il primo set parte in maniera disastrosa, le ragazze valligiane non riescono a prendere le misure della anomala palestra. Le padrone di casa prendono in mano le redini del gioco e conducono le danze dal primo all’ultimo punto, imponendosi 25 a 11 in 20 minuti di gioco. Boriassi miglior realizzatrice. Nel secondo set finalmente si vede la vera Nuova Oma che, dopo essersi assestate per le modifiche apportate dal tecnico, comincia a lottare punto a punto contro le avversarie. La frazione di gioco vede scambi di ottimo livello e si conclude però sempre a favore delle padrone di casa in 23 minuti con la Iosco miglior realizzatrice e con un’ottima prova della giovanissima Pisani. Il terzo set vede le ragazze dell’Energia Alterativa dominare il gioco contro una formazione in lotta per la promozione. Le atlete valligiane lottano su ogni pallone e tengono a debita distanza le umbre fino al punteggio di 21 a 17. Da questo punto in poi viene fuori l’esperienza e la forza delle padrone di casa che si caricano al punto tale da imporsi in 27 minuti con il punteggio di 25/22 sempre con la Iosco miglior realizzatrice. Al temine della gara un po’ di rammarico emerge dalle file della Nuova Oma per non aver concretizzato il bel gioco espresso dal secondo set in poi. Mr Marselli si è detto soddisfatto della prestazione delle proprie atlete soprattutto delle giovani chiamate in campo e che non hanno patito la difficoltà di giocare a simili livelli, ovviamente peccando un po’ di inesperienza ma, come dicono i presidenti Botti e Ginesi, questo è lo spirito della società costruita sul proprio vivaio con qualche innesto di classe e di esperienza. Questo spirito non è molto diffuso a questi livelli visto che molto spesso le società dispongono di organici esperti a costi alti valorizzando in misura minima il settore giovanile. Il prossimo turno vedrà la Nuova Oma ancora in trasferta domenica 27 febbraio sull’ostico campo di Figline Valdarno, formazione che occupa il quinto posto in classifica generale e nelle cui file milita la “carrarina doc” Basciano.

Ruggero Bertolini