duemiladieci

Il bilancio di fine anno sorride al Valdimagra. Il duemiladieci ha rappresentato un anno di consacrazione. La squadra attraverso gioie e dolori ha dimostrato sul campo di potersela giocare fino in fondo contro le migliori squadre d'Italia. E alla fine tutti i sacrifici sono stati ripagati alla grande con un'emozionante salvezza all'ultimo minuto...
Il primo campionato di B1 della storia del Valdimagra si chiude così trionfalmente con la permanenza nella categoria schierando una rosa giovanissima (4a più giovane d'Italia). Il mercato estivo porta le partenze di Prandi, Magnelli, De Angelis che vengono sostituite con giovani promettenti cresciute dal settore giovanile. Per completare la rosa manca un tassello e la società va alla ricerca del colpo giusto da inserire nello spogliatoio rossoblu. E dopo una lunga trattativa ecco che arriva Tiziana Iosco, chiamata per dare i giusti equilibri all'assetto rossoblu. Iniziano ad arrivare le prime vittorie e l'ambiente intuisce che anche quest'anno - nonostante una rosa ancora più giovane ed inesperta - ce la possiamo giocare con chiunque e raggiungere ancora una volta l'obiettivo salvezza. La cosa più importante e gratificante è poter dire che anche quest'anno si è fatto davvero tanto, per continuare a far gioire i nostri tifosi e toglierci quelle soddisfazioni che tutti noi ci meritiamo fino in fondo.