INTERVISTA A GIULIA BRIGNOLE

Ruolo: Opposto
Con la maglia del Valdimagra dal: settembre 2009
Cosa significa per te la pallavolo: La pallavolo penso sia la parte più importante della mia vita; è la cosa a cui mi dedico maggiormente e quella in cui mi impegno di più. La pallavolo è dove risalta di più il mio carattere e dove riesco, quasi sempre, a dimenticarmi dei problemi che ho fuori. La pallavolo è la mia più grande passione
Scegli 3 aggettivi che ti rappresentano: testarda, determinata, cocciuta (ndr)

_Solamente due anni fa ti trovavi a giocare nei campionati giovanili in quel di Chiavari. Poi all'improvviso la tua strada ha preso una svolta ... Cosa è successo?
Improvvisamente, dopo il Regional Day, qualcuno ha pensato che valessi qualcosa e che magari con qulache anno di allenamenti sarei anche potuta diventare un giocatore; e così dopo una serie du telefonate, visite ai miei allenatori e tentennamenti ho deciso che provare a fare questa mezza pazzia mi andava, e mi andava veramente tanto! E così eccomi capitata in quel di S. Stefano.
_Il ruolo di Opposto "schiacciasassi" ti gratifica o ti piacerebbe anche attaccare da posto 4, o magari chissà ... ricevere?
Il ruolo di Opposto è secondo me il più adatto data la mia relazione complicata con il bagher, ma non nego che ricevere mi piacerebbe tanto. E poi il ruolo che amo più di tutti è certamente il palleggiatore anche se, a vedere e sentire le mie compagne di squadra non deve essere facilissimo.
_Se una tua coetanea fosse indecisa nel buttarsi a capofitto in un'affascinante avventura come la tua, tu come cercheresti di convincerla?
Se una mia coetanea avesse la fortuna di trovarsi in una situazione come la mia le direi che se non prendesse al volo questa grande opportunità, potrebbe non ripresentarsi più e le racconterei la mia esperienza che, seppur pesante ed impegnativa, è la più bella cosa che mi sia capitata e che, pallavolisticamente parlando, mi ha fatto crescere tantissimo.
_B1, Under 18 e Under 16. I tuoi obiettivi stagionali (non essere diplomatica)?
Certamente i miei obiettivi sono salvarsi tranquillamente in B1 e già che ci siamo essere nelle prime nove della classifica. Poi ... Under 18 e 16: titoli provinciali e regionali per prendermi anche qualche rivincita dell'anno scorso. La finale Under 18 dell'anno scorso non l'ho ancora mandata giù.
_Anche se è relativamente poco che giochi a pallavolo ti sarai immaginata il tuo lontano futuro ... Il sogno nel cassetto?
Ovvio, il massimo! Quindi direi la Nazionale azzurra penso sia il sogno un po' di tutte. Poi vedremo quel che succederà.
_Qual è il ricordo più bello della tua avventura nel Valdimagra?
L'esordio in B1 da titolare davanti al pubblico di casa senza dubbio. Non dimenticherò mai le gambe che tremavano e il 17 scritto nella formazione. Indimenticabile davvero.