INTERVISTA A PAOLA CORDIVIOLA

Ruolo: Universale
Con la maglia del VDM dal: 2006/2007
Filosofia di vita: carpe diem (o almeno ci provo)
Cosa significa per te la pallavolo: passione e divertimento
Scegli 3 aggettivi che ti rappresentano: calma, costante, generosa

_Stagione dopo stagione eccoti ancora alla guida da capitano del Valdimagra (per il quinto anno consecutivo), e in un campionato di così alto livello come la B1. Spiegaci il segreto della tua costanza di rendimento e di tenacia..
Tanto lavoro, sacrifici e cercare sempre di migliorare. Questi sono i miei segreti, arricchiti da tanta passione per questo bellissimo sport.
_L’anno scorso è stato per tutti un campionato al cardiopalma concluso trionfalmente all’ultimo minuto dell’ultima giornata dopo una telefonata da Reggio Emilia … Lo spogliatoio come ha vissuto una stagione così impegnativa?
Ci siamo impegnate tutte a seconda delle nostre possibilità e anche se durante l’anno abbiamo avuto spesso momenti alti e bassi la retrocessione ci sarebbe stata stretta. Sapevamo che eravamo in un girone forte ma non la meritavamo e quella telefonata ha ci ha proprio liberato da mille tensioni!

_La salvezza dell’anno scorso servirà come “bagaglio d’esperienza” per affrontare meglio gli impegni futuri?
Sicuramente! Tutti i tipi di esperienza servono per maturare e migliorare.
_
Quest’anno si cambia girone, dal nord-est al centro Italia: che tipo di girone sarà?
Difficile a dirsi ... Dovrebbe essere più semplice di quello dello scorso anno, ma non sarà davvero una passeggiata. Come dice il nostro allenatore: “la partita facile è quella già giocata!”.
_
La tua squadra è sempre più giovane con l’inserimento di altre promettenti atlete dal settore giovanile: che ruolo speri possa ritagliarsi il Valdimagra quest’anno?
Beh, credo che avremo qualche difficoltà iniziale come è normale per le squadre giovani. Comunque sono sicura che riusciremo, come è nostra consuetudine, a farci “conoscere” anche in questo girone.
_
Cosa consigli alle tue giovani compagne di squadra che si affacciano per la prima volta in serie B?
Sono state molto fortunate ad avere questa possibilità e sicuramente saranno molto emozionate nell’affrontare questo tipo di campionato. Il mio consiglio è di lavorare sodo, di non avere alcun timore anzi, di prendere coscienza dei propri mezzi e di spaccare tutto!
_
Ti piace nei tabellini gara a fianco il tuo nome la dicitura di “universale”? Che poi rappresenta l’effettiva verità …
Troppo buono, non sono proprio universale, me la cavo e cerco sempre di essere disponibile per aiutare la squadra dove serve. Fortunatamente mi hanno insegnato bene quando giocavo alla Carrarese e adesso tutti quegli insegnamenti mi vengono in aiuto.
_
Se chiudi gli occhi quale momento rivivi nella tua mente con la maglia del Valdimagra?
Rivivo tutti i momenti salienti, belli e brutti di queste 5 stagioni. Ovviamente l’ultima salvezza, ad oggi, è ancora la più emozionante.