NUOVA OMA VALDIMAGRA - CAMPAGNOLA IDEA BO 3-1: ED E' ANCORA B1!

25/18 23/25 25/13 25/11

Nuova Oma Valdimagra: Cordiviola, Magnelli 10, Prandi 19, Castellano 21, De Angelis, Boriassi 3, Ruffini, Mazziotta 4, Papa 10, Tinfena ne, Giorgi ne, Leonardi libero, Cecchinelli libero. All Andrea Marselli, Nicolò Caselli

Idea Campagnola Bo: Poggiali, Egidi, Menichetti, Mingotti, Vallicelli, Dall’Olio, Rubini, Gadani, Severi, Scarselli, Bonamico. All Claudio Casadio, Maurizio Forte

Dopo un’infinita stagione la Nuova Oma Valdimagra conquista la permanenza in B1. Le atlete di Marselli si sono imposte 3-1 contro la formazione del Bologna e, grazie ai risultati giunti dagli altri campi, si sono salvate e sono rimaste nel Campionato Nazionale di B1 di pallavolo femminile. La gara disputata in un Palaquercia strapieno con finalità benefiche perché l’intero incasso è stato devoluto ai medici della “Theodora Onlus” presenti ad allietare la serata con i loro travestimenti da clown e che ogni giorno portano gioia ai bambini ricoverati negli ospedali, ha visto le valligiane in difficoltà nelle prime palle giocate. La gara aveva un solo risultato utile per le atlete della Nuova Oma: la vittoria totale e vittoria totale è stata. Dopo il tempo chiesto da Mr Marselli le atlete si sono rilassate ed hanno preso in mano le redini del gioco e si sono imposte 25/18 con una Castellano stratosferica che ha messo a terra ben 9 palloni. Il secondo set inizia con un Valdimagra in gran spolvero, ma le Bolognesi non ci stavano a perdere ed hanno lottato recuperando con una lotta punto a punto fino alla fine imponendosi 25/23 con la Prandi top score nelle file del Valdimagra. Il terzo set è un monologo di marca valligiana, le atlete dei patron Botti e Ginesi vogliono portare a casa i punti e partono con un 8 a 1 iniziale. Continuano a lottare fino ad imporsi nettamente 25/13 con Castellano su tutte. Il quarto set prosegue sulla falsariga del terzo e vede le padrone di casa prendere subito un buon margine di vantaggio e gestirlo fino alla fine non cedendo mai contro le forti avversarie. La frazione si chiude con il punteggio di 25/11 in un clima surreale di festa e di tensione. Il Palaquercia esplode alla fine del set per la vittoria ottenuta dalle proprie beniamine, però la serata non era ancora terminata perché nonostante i tre punti il Valdimagra non era ancora salvo. In un clima strano tutti attendevano i risultati dai campi dove le dirette concorrenti in lotta per la salvezza stavano ancora giocando. Il clima era teso ed il timore di dover, nonostante la splendida gara e la splendida annata, retrocedere era altissimo. Ad un certo punto è giunta la notizia da Reggio Emilia dove la formazione locale ha perso il derby contro il Cadelbosco e quindi è retrocessa. Il Palaquercia è esploso in una bolgia di urla canti grida ed abbracci. Le atlete della Nuova Oma si sono recate a festeggiare assieme alle ragazze delle formazioni giovanili sotto i calorosi tifosi che mai nel corso dell’annata hanno fatto mancare il proprio sostegno verso le ragazze e quindi si meritavano di condividere la gioia della salvezza ottenuta con le atlete stesse. Tra acqua spumante e grida la festa è proseguita per molto tempo e tra balli e abbracci sia lo staff tecnico che le atlete hanno scaricato tutta la tensione accumulata in questi 10 mesi di duro lavoro. Mr Marselli, felice per il risultato ottenuto, ha ringraziato le proprie atlete per il lavoro serio svolto durante l’anno ed ha rivolto un grande ringraziamento al pubblico che sempre è stato vicino alla squadra anche nei momenti più difficili della stagione. Ottenere la salvezza in B1 non è una cosa semplice, lo è ancora di meno per una formazione che 5 anni fa militava in serie D ligure, ma il gran lavoro svolto da tutti e il grande impegno alla fine hanno pagato.

Ruggero Bertolini