NUOVA OMA VALDIMAGRA - STEM ASCENSORI PARMA 3-0

25/23 25/23 25/21

Nuova Oma Valdimagra: Cordiviola, Magnelli 12, Prandi 9, Castellano 10, De Angelis, Boriassi 9, Ruffini ne, Mazziotta 1, Papa 10, Saglione ne, Leonardi libero, Cecchinelli libero.
All Andrea Marselli, Nicolò Caselli

Stem Parma Ascensori: Belfiore, Camellini, Montani, Cannarsa, Righelli, Francesconi, Cosci, Ronchetti, Secco.
All Andrea Codeluppi, Marco Scaltriti

La Nuova Oma Valdimagra torna al successo imponendosi 3-0 nello scontro contro la formazione del Collecchio. Le ragazze di Marselli tornano ad imporsi ed a fare punti in classifica, punti necessari per la rincorsa verso la permanenza in serie B1. La gara era di quelle da cuori forti perché, benché messo meglio in classifica generale, il Collecchio non è ancora salvo e il Valdimagra non poteva non fare punti per non compromettere la corsa alla salvezza. Il primo set è molto equilibrato e vede le due formazioni in campo lottare punto a punto dall’inizio alla fine.
L’estremo equilibrio esalta il numeroso pubblico presente sugli spalti del Palaquercia che si trasforma in una bolgia festante. Nel finale del set le valligiane allungano e si portano sul 24-19 poi hanno una leggera flessione (forse la paura di vincere..?) ma riprendono le redini e chiudono in 27 minuti con Magnelli e Papa top score. Nel secondo set le parmensi prendono in mano le redini del gioco e sfruttando una lunga serie di errori delle padrone di casa si portano sul punteggio di 11/4, da questo momento comincia la rimonta delle ragazze della Nuova Oma che recuperano, sfruttando anche l’infortunio avvenuto alla Belfiore sorpassando e imponendosi 25/23 in 32 minuti con Boriassi e Castellano top score. La terza frazione di gioco è nelle mani delle ospiti nella prima fase, ma poi dopo il secondo time-out tecnico le valligiane sorpassano e chiudono frazione e incontro in 30 minuti con una super Magnelli. Al cadere dell’ultima palla Il Palaquercia esplode in un urlo liberatorio dopo tante partite senza vittoria. La festa sugli spalti e sul parquet è enorme anche se questa è stata solo la prima di tre partite decisive per la salvezza. Con il risultato odierno, e grazie ai risultati giunti dagli altri campi, la Nuova Oma questa sera sarebbe salva, dice il tecnico apuano, ma il cammino è ancora lungo e ci attendono due gare al cardiopalma una in trasferta a Forlì contro una diretta concorrente per la salvezza e l’ultima in casa Sabato 8 Maggio contro Campagnola Bo.
Ruggero Bertolini