NIENTE DA FARE. TRENTINO SI IMPONE NETTAMENTE. Classifica praticamente invariata

AULLA - Un 3-0 netto ed inequivocabile quello del Trentino che al Palaquercia mette in scena tutti i suoi migliori colpi che fino ad ora lo hanno consacrato come vice-capolista del girone. Il Valdimagra ha lottato, provando a limitare le bocche da fuoco delle trentine ma c'è stato poco da fare. Partita saldamente nelle mani delle biancoblu per tutto il suo svolgimento con Serrapica e Babbi che fanno la differenza con la loro potenza ed esperienza in attacco. Nonostante la sconfitta la classifica sorride ancora al Valdimagra viste le sconfitte di Forlì, Reggio e San Donà. Classifica che ci vede a pari punti con Forlì e a +3 dalla zona rossa rappresentata da Reggio. Da qui in poi il calendario proporrà numerosi scontri diretti fra le contendenti alla promozione e da questi risultati dipenderanno in modo diretto le sorti della stagione. Questa sera per metà partita la cabina di regia del nostro gioco è stata nelle mani della Ruffini che ancora una volta ha dimostrato tutta la sua classe e lucidità gestendo egregiamente il gioco contro delle avversarie di livello assoluto. Sempre restando in tema "giovanile" prima convocazione per Serena Bordoni (libero nell'Under 16 e 18) anche lei classe '95. La prossima partita prevede la trasferta di Verona contro l'Olivieri che per tutto il campionato è stabilmente nella zona alta della classifica avendo intrapreso una stagione brillante e con continuità di risultati. All'andata fu una partita molto combattuta vinta solo al tie-break dalle veronesi, di sicuro sabato prossimo la squadra sarà motivata e preparata per un'altra battaglia verso la quota salvezza.