UN PUNTO STRAPPATO CHE PUÒ RISULTARE DECISIVO

Il Valdimagra torna a casa dall’insidiosa trasferta veneta incamerando un prezioso punto che può essere determinante nell’economia generale della classifica. Contro una diretta concorrente alla salvezza che nelle ultime partite ha sfoderato un grandissimo stato di forma e giocate di altissima qualità messe a segno dalle talentuose diciottenni di Giannetti, il bilancio è da considerarsi positivo: innanzitutto perché abbiamo guadagnato un punto su Forlì e Reggio e poi perché oggi andare a far punti a San Donà non è facile per nessuno. Partita molto strana e altalenante quella andata in onda stasera (e non poteva essere altrimenti visto la posta in palio e la giovane età delle due squadre, rispettivamente 18 e 21 anni di media), con grandi giocate che si sono contrapposte a numerosi errori gratuiti e sbagli in momenti decisivi. Parte male il Valdimagra, primo set da cancellare con tanti errori di attenzione e poca lucidità nei momenti di difficoltà. Quando San Donà sembra aver in pugno il pallino del gioco ecco che dal secondo parziale in poi esce il vero Valdimagra che con grande imperiosità ribalta il risultato portandosi sul 2-1, anche grazie ai numerosissimi errori del Service Med nel terzo set che spianano la strada al sorpasso delle rossoblu. Da qui in poi la partita ha un altro sussulto con il San Donà che parte subito forte nel 4’ set e riesce a prolungare la partita al tie-break. Quinto set giocato palla su palla dalle due contendenti, con due grandi occasioni non sfruttate dal VDM per chiudere vittoriosamente l’incontro. Analizzando la partita due sono i momenti decisivi che potevano dare la vittoria al Valdimagra: il fallo di posizione fischiato alla Mazziotta sul finire del 4’ set dopo una nostra rimonta ed il finale già citato con 2 match-point non sfruttati al meglio dalle ragazze. Ma la pallavolo è fatta così, in quei momenti decisivi bisogna avere le qualità giuste per concludere positivamente lo scambio e in questo ambito noi dobbiamo ancora lavorare e migliorare tanto. Ci aspetta un settimana di prezioso lavoro che si concluderà con la sosta pasquale. Arriva la seconda della classe ma al Palaquercia tutto è possibile…