SERVICE MED SAN DONÀ - NUOVA OMA VALDIMAGRA 3-2

25/17 20/25 14/25 25/21 17/15
Nuova Oma Valdimagra: Cordiviola ne, Magnelli 16, Prandi 16, Castellano 10, De Angelis 1, Boriassi 9, Ruffini, Mazziotta 1, Papa 14, Leonardi libero, Cecchinelli libero.
All Andrea Marselli, Nicolò Caselli
Service Med San Donà: Giacomel E, Rolla, Pasquot, Salvia, Miola, Santin, Groppo, Marangoni, Zanotto, D’Ambros, Rigoni, Codial, Rossini.
All Giuseppe Giannetti, Cristiano Pavoncelli

La Nuova Oma esce sconfitta 3-2 dopo due ore di battaglia a San Donà. La sfida tra il maestro Giannetti e l’ex allievo Marselli si chiude con due palle di differenza 17/15 al quinto set. L’avvio della gara è di marca veneta con le padrone di casa intente a proseguire la striscia positiva delle ultime giornate che si portano in vantaggio e gestiscono lo stesso imponendosi 25/17 dopo 23 minuti con la Prandi e la Magnelli su tutte. Nel secondo set cambia la musica e le atlete della Nuova Oma si portano subito in vantaggio e gestiscono tale situazione fino alla fine nonostante la strenua rimonta provata dalle padrone di casa. La frazione termina 25/20 dopo 27 minuti con la Papa top score. Il terzo set è l’apoteosi per le valligiane che conquistano un buon vantaggio e conducono la frazione fino in fondo imponendosi in 25 minuti 25/14. Conquistato il primo punto le atlete della Nuova Oma Valdimagra partono sotto tono nella 4’ frazione e si trovano a dover inseguire. La reazione è grande ma non si conclude e le atlete del San Donà si impongono 25/21 in 27 minuti. Il tie-break è una battaglia entusiasmante per il pubblico presente, ma una lunga sofferenza per il fisico ed i cuori delle atlete in campo e dello staff al seguito. La battaglia dura 19 minuti e vede prima le venete in vantaggio poi le valligiane ad un passo dalla vittoria finale. Ma nel tie-break conta tutto, anche la fortuna, e la dea bendata aiuta le padrone di casa che si impongono 17/15. Nel rammarico finale nelle fila della Nuova Oma resta la consolazione del punto conquistato e di aver portato a 3 i punti di vantaggio sulla zona rossa della classifica generale. Ora saranno due le settimane di lavoro che attendono Marselli e le sue atlete poiché sabato 3 Aprile il campionato nazionale di serie B1 femminile di pallavolo osserverà un turno di riposo in occasione della Santa Pasqua. Sabato 10 Aprile al Palaquercia sarà di scena il Trentino per l’ennesima battaglia e con l’aiuto del caloroso pubblico le valligiane proveranno a fare l’impresa.
Ruggero Bertolini