NUOVA OMA VALDIMAGRA - TERRE VERDIANE FONTANELLATO 2-3

25/21 21/25 25/22 15/25 14/16

Nuova Oma Valdimagra: Cordiviola 4, Magnelli 16, Prandi 12, Castellano 7, De Angelis 19, Boriassi 3, Ruffini ne, Mazziotta 1, Papa 15, Leonardi libero, Cecchinelli libero. All Andrea Marselli, Nicolò Caselli

Terre Verdiane Fontanellato: Arnoldi, DellaPeruta, Perini, Sestini, Lussana, Melegari, Rossi, Ghiretti, Bignotti, Fagioli, Rustighi. All Marco Botti, Francesco Iasoni

La Nuova Oma Valdimagra perde 3 a 2 contro la corazzata Fontanellato dopo 2 ore di gioco intenso e di alto livello. La gara che doveva essere quasi una passeggiata per le Parmensi seconde in classifica generale ed in lotta per la promozione tramite play-off in A2, si è trasformata in un match di altissimo livello e per cuori forti. La gara vede una partenza equilibrata fra le due formazioni e un gioco intenso da ambo le parti senza quasi notare il divario in classifica generale. Le atlete di Marselli sfoggiano giocate di categoria superiore e si impongono 25/21 in 23 minuti con Magnelli e De Angelis top score. Il secondo set prosegue con una sostanziale partita e con giocate di ottimo livello da parte di entrambe le formazioni e dopo 27 minuti di gioco intenso vede le parmensi imporsi 25/21 in 27 minuti sempre con la De Angelis miglior realizzatrice. Nel terzo set le valligiane tornano in campo con al voglia e la determinazione di portare qualche punto a casa e lottano alla grande contro una formazione che fino ad oggi ha espresso uno dei migliori giochi della categoria. Il set continua intenso e si chiude in 27 minuti con Magnelli e De Angelis nuovamente migliori realizzatori con 6 punti ciascuna. Nel terzo set c’è stato anche il ritorno in campo della giovanissima Boriassi dopo l’operazione subita, al posto di capitan Cordiviola infortunatasi in una fase di gioco. Nel quarto set le ragazze della Nuova Oma sembrano essersi accontentate del punto preso con certezza e partono infilzando una lunghissima serie di errori sia in battuta che in attacco e dando un ottimo margine alle fortissime avversarie che non si lasciano sfuggire l’occasione e si impongono 25/15 in 20 minuti di gioco con la Castellano miglior realizzatrice. La lotteria del tie-break si trasforma in un incubo per le atlete di Marselli che dopo essersi portate in vantaggio 11/6, ed aver mostrato alle forti avversarie le enormi capacità, si spengono progressivamente e non riescono a dare la zampata finale perdendo 16/14 in 18 minuti con la Castellano su tutte. Il numerosissimo e calorosissimo pubblico presente sugli spalti al termine della gara non può che applaudire le atlete in campo per il bel gioco offerto e soprattutto le valligiane per la ottima prova espressa contro una formazione senza dubbio più organizzata ed esperta. La lotta sulla carta era impari e invece sul parquet le ragazze di Marselli hanno saputo far vedere di che pasta sono fatte ed hanno venduto carissimo la pelle anche se, per come si erano messe le cose, un po’ di rammarico resta.

Ruggero Bertolini