NUOVA OMA VALDIMAGRA - ROLLERI VIGOLZONE 1-3

19/25 25/17 23/25 21/25

Nuova Oma Valdimagra: Cordiviola 15, Magnelli, Prandi 12, Castellano 20, De Angelis, Baudone ne, Boriassi 9, Giampietri ne, Ruffini, Mazziotta, Papa 15, Leonardi libero, Cecchinelli libero.
All Andrea Marselli, Nicolò Caselli

Rolleri Vigolzone: Papa, Cappellini, Rania, Giovanelli, Callegari, Vallenzise, Pizzasegola, Delfino, Rizzelli, Benini, Boscolo Nata, Risoli.
All William Fiorani, Vincenzo Lodigiani

Brutta sconfitta casalinga della Nuova Oma Valdimagra dopo una partita lottata e bene giocata. Le atlete di Marselli escono dal Palaquercia di Aulla dopo essersi battute come leonesse ma non avendo portato nulla a casa contro una formazione nata per giocare al vertice e che improvvisamente, dopo 2 mesi, ha ritrovato tutto l’organico completo a disposizione. Il primo set vede le valligiane giocare sotto tono e le avversarie colgono l’occasione per portarsi avanti gestendo il vantaggio fino alla fine imponendosi 25/19 in 23 minuti con Cordiviola, Papa e Castellano che si suddividono il ruolo di top score. Il secondo set ha tutta un’altra musica e le ragazze di Marselli dominano il gioco imponendo un ritmo vertiginoso alla gara e mettendo in enorme difficoltà le esperte avversarie vincendo in 27 minuti 25/17 con Prandi, Papa e Cordiviola a 5 punti pro capite. La terza frazione di gioco è una altalena che vede le piacentine sempre avanti di poco e le padrone di casa sempre in recupero e lotta, il nutrito pubblico presente sugli spalti si esalta alle belle giocate mostrate , ma dopo una lunga lotta l’esperienza del Vigolzone prevale sulla voglia di lottare delle valligiane e la frazione termina 25/23 per le ospiti dopo 30 minuti di lotta con la Castellano su tutte. Il quarto set prende il via con le atlete della Nuova Oma in gran spolvero che si portano avanti fino al 12/6 ma poi le forti avversarie si rifanno sotto e impediscono alle padrone di casa di gestire il vantaggio. La battaglia prosegue per 29 minuti ed alla fine le ospiti si impongo 25/21 con Castellano top score. Ora la situazione si fa pesante per Capitan Cordiviola e compagne perché le avversarie si avvicinano e la classifica si fa sempre più corta. Marselli al termine della gara non aveva nulla da rimproverare alle proprie atlete che si sono battute con grande determinazione contro una formazione nettamente più esperta e zeppa di atlete che hanno militato in serie A.
Da Lunedì si ricomincia, dice il tecnico apuano, ma si ricomincia a lavorare su ottime basi e sicuramente il buon lavoro e la gran voglia di fare alla fine pagheranno.

Ruggero Bertolini