BIANCOFORNO S.CROCE - NUOVA OMA VALDIMAGRA 3-0

27/25 25/8 25/13

Nuova Oma Valdimagra: Cordiviola ne, Magnelli 4, Prandi 7, Castellano F., De Angelis 5, Brignole, Boriassi 2, Pisani ne, Ruffini 4, Mazziotta, Papa 3, Leonardi libero, Cecchinelli libero.
All Andrea Marselli, Nicolò Caselli

Biancoforno S. Croce: Rocca, Romeo, Paolini, Giovannelli, Swiderek, Castellano A., Martino, Puccini, Banchieri, Buiatti, Puerari, Boldrini.
All Davide Baraldi, Stefano Sassi

La Nuova Oma Valdimagra perde 3 a 0 contro la capolista S. Croce, squadra nata per la vittoria finale che ad oggi ha conquistato 55 dei 57 punti in palio. Mr Marselli si è presentato sul parquet pisano con qualche variante in formazione a causa degli infortuni delle proprie atlete, ed ha pertanto affrontato la capolista con una formazione iper giovane. Al palleggio ha giocato tutta la gara la giovanissima Ruffini classe ‘95 ed ha fatto il proprio esordio in B Brignole classe ’95 anche lei. Contro la corazzata S. Croce le giovani valligiane non hanno sfigurato lottando strenuamente nel primo set. La frazione è stata un’altalena di emozioni ed è proseguita così per 33 minuti, tanti sono stati necessari alle padrone di casa per imporsi 27/25 con la Prandi miglior realizzatrice nelle file del Valdimagra. La seconda frazione di gioco ha visto un crollo netto delle giovani valligiane che hanno cominciato con una serie di errori e non hanno saputo venirne fuori nonostante Marselli abbia rotato, nei limiti del possibile, qualche atleta in campo. La frazione si è chiusa sul 25/8 dopo 19 minuti con una serie infinita di errori che hanno reso la vita facile alle fortissime padrone di casa. Il terzo set vede una buona partenza per le atlete del Vdm ma, dopo il sostanziale equilibrio 7/8 al primo time-out tecnico, le pisane hanno preso in mano le redini del gioco ed hanno dettato i ritmi imponendosi 25/13 in 22 minuti con Ruffini, De Angelis e Papa a pari merito per i colpi messi a terra. Al termine della gara Mr Marselli ha parlato a lungo con le proprie ragazze esaminando gli aspetti positivi della gara e ragionando su ciò che attende in queste prossime sette finali le proprie atlete. Da qui all’8 Maggio saranno sette finali intense per portare a casa l’obbiettivo della stagione. La prima gara utile sarà già sabato prossimo alle 21 al Palaquercia dove scenderà la formazione del Vigolzone. Nel frattempo dagli altri campi giungono notizie confortanti, la classifica non varia in quanto tutte le inseguitrici hanno perso ad esclusione del San Donà che però si è imposta su un’altra formazione in lotta per la salvezza. A questo punto la classifica generale vede sempre la Nuova Oma Valdimagra al nono posto con 3 lunghezze sulla zona calda.

Ruggero Bertolini