REAZIONE TARDIVA DEL VALDIMAGRA. Solo nel 3° set si assiste alla vera squadra

AULLA - Non è bastato l’incantesimo del Palaquercia, ornato da una tifoseria festante e indiavolata che con un tifo da stadio ha sostento le ragazze fino all’ultimo, a far guadagnare al Valdimagra punti pesanti per la quota salvezza. Nei primi due set il Cadelbosco ha comandato saldamente il pallino del gioco di fronte ad un Valdimagra che ha dovuto subire gli attacchi e le battute delle reggiane. Sono stati questi due parziali veramente negativi perché la squadra non è mai riuscita a venir fuori col carattere e con la testa in momenti di chiara difficoltà. Il Cadelbosco, che si candida come seconda potenza del girone, ha messo in luce tutti i suoi colpi migliori potendo disporre di tantissime soluzioni d’attacco da entrambe le linee. Nel terzo set Marselli suona la carica, riorganizza la squadra e la trascina ad uno spettacolare set dove d’improvviso si rivede la cattiveria e il ritmo di gioco che per forza di cose devono essere sempre presenti se si vuole fronteggiare delle corazzate come tutte le nostre avversarie del girone B. Quando speri che la partita sia di colpo riaperta ecco che arriva un parziale di 7-0 che apre il quarto set con un Valdimagra che non tiene in ricezione. Questo secco filotto spezza in pieno la rimonta della squadra rossoblu che ora è chiamata a reagire nelle prossime due partite contro Udine in casa
e a Cerea. Ci sono in palio punti decisivi per la classifica che vede il Collecchio avanzare posizioni importanti. Una nota di “merito” va attribuita senz’altro a quell’imbecille (perché solo così si può definire) tifoso del Cadelbosco che ha avuto la brillante idea di sedersi letteralmente in mezzo ai tifosi del Valdimagra e tifare in modo parecchio colorito per la sua squadra prendendo in giro così la nostra tifoseria. Se mai dovesse rimettere piede al Palaquercia si ricordi che la tifoseria ospite si siede dalla parte opposta, altrimenti che se ne stia pure fuori al freddo!
Sabato prossimo ci aspetta un’altra battaglia in casa contro una squadra come Udine che è riuscita a racimolare punti pesanti sia in casa che fuori. Una squadra molto esperta e ostica che il Valdimagra dovrà affrontare col coltello tra i denti.