PUNTO DI VISTA - 17 feb

Su col morale! Ne abbiamo tremendo bisogno in questo momento così delicato della stagione. La sconfitta interna col Cadelbosco brucia non tanto per il risultato finale che ci poteva anche stare visto la loro forza, quanto per come è maturata. Infatti nei tre set persi non si è assistito ad una squadra combattiva su ogni palla ma al contrario parecchi errori e poca lucidità nei momenti più difficili. C'è da considerare che il Cadelbosco in questo momento è la peggiore squadra che potevamo incontrare, perchè oltre che avere una rosa di altissimo livello nelle ultime giornate ha fatto meglio di tutte S. Croce compresa. Di positivo bisogna sottolineare che quando la squadra gioca di ritmo e riesce ad usufruire di tutto il suo potenziale d'attacco come è successo nel 3° set, ce la giochiamo fino all'ultimo con chiunque. La continuità nelle prestazioni è un aspetto fondamentale per una squadra che vuole salvarsi e i nostri prossimi rivali di Udine sono maestri in questo. Le friulane infatti, essendo una squadra esperta, sono riuscite a mettere in saccoccia punti pesanti sia in casa che nelle trasferte e per questo motivo sono un avversario temibilissimo abituato a lottare scambio su scambio. Questa in sintesi è la situazione odierna e l'unica medicina per far bene ha un solo nome: il duro lavoro. Accompagnata da un'altra parola chiave: punti, punti, punti... non interessa se sono 1 2 o 3, "sono tutti boni".