NUOVA OMA VALDIMAGRA - CROVEGLI CADELBOSCO 1-3

16/25 13/25 27/25 10/25

Nuova Oma Valdimagra: Cordiviola, Magnelli, Prandi, Castellano, De Angelis, Anotonini , Boriassi, Ruffini, Mazziotta, Papa, Leonardi libero, Cecchinelli libero.
All Andrea Marselli, Nicolò Caselli

Crovegli Cadelbosco: Nale, Bottini (L), Lancellotti Eli, Pellegrini, Levoni, Fiori, Conti, Gennari, Puglisi, Lancellotti Enr.
All Federico Di Toma, Matteo Garuti

AULLA - Brutta sconfitta casalinga della Nuova Oma Valdimagra contro la corazzata Cadelbosco. Le ragazze di Marselli hanno perso in casa, contro una delle formazioni più in forma del campionato, una gara giocata non al massimo delle proprie possibilità. La gara disputata al Palaquercia tornato agibile dopo circa due mesi anche se purtroppo la palestra era molto fredda forse per problemi all’impianto di riscaldamento, ha visto subito le atlete di casa in difficoltà contro una formazione ben schierata in campo che, oltre a giocate di categoria superiore, ha saputo tenere molta attenzione alla gara evitando errori. Il primo set ha visto le reggiane prendere il sopravvento e gestire fino alla fine il vantaggio accumulato terminando la frazione 25/16. Il secondo set parte sulla falsariga del primo e vede le ragazze ospiti prendere il sopravvento e poi gestire la rimonta delle valligiane imponendosi 25/13. Nel terzo set finalmente si vede il vero Valdimagra che lotta e impone il proprio gioco creando un buon margine sulle avversarie che fanno di tutto per chiudere la gara in 3 set.
Il set è una lotta continua e le fortissime reggiane spendono ogni risorsa per recuperare ma le atlete della Nuova Oma non mollano e chiudono la frazione 27/25 dopo quasi 30 minuti di gioco. A questo punto cala il black-out sulle ragazze valligiane e nella quarta frazione non riescono a reggere il confronto con le fortissime avversarie che si impongono nettamente 25/10.
Al termine dalla gara era notevole la delusione nelle file della Nuova Oma, delusione dovuta più al fatto che in casa sono abituate a portare punti, ma purtroppo non sempre si riescono a fare miracoli contro formazioni strutturate per vincere il campionato. Mister Marselli si è detto dispiaciuto per i troppi errori commessi in campo ma sa bene che il divario fra le due formazioni poteva consentire un risultato diverso solo se le proprie atlete avessero giocato al 110% e avessero avuto la forza di evitare in toto ogni minima sbavatura.
Il campionato è ancora lungo ha detto il tecnico apuano e già da sabato prossimo, sempre in casa, ci sarà l’occasione per riscattarsi contro la formazione di Udine battuta all’andata per 3-2 attraverso una grande impresa del Valdimagra.

Ruggero Bertolini