UN PUNTO AMARO

Rimane ancora una volta l'amaro in bocca al termine della sfida con San Donà persa al tie-break. Si perchè l'occasione era da sfruttare al meglio visto che si giocava in casa contro una diretta concorrente e visto che servivano punti pesanti per ripartire dopo le ultime sconfitte. E l'obiettivo è stato colto solo in parte perchè un punto è troppo poco e le avversarie sono tante, organizzate e agguerrite. Motivo per il quale quando hai da sfruttare al massimo situazioni di vantaggio devi portare a casa il set senza mollare neanche un pallone, ma soprattutto devi essere lucido e concreto nei momenti decisivi perchè nella pallavolo di oggi questo fa la differenza. E proprio questo è mancato stasera al Valdimagra: fare la differenza nei momenti cruciali dove una palla in più o in meno può decidere la partita. La squadra di Giannetti alla fine è stata contenuta bene da Marselli, ma questo non è bastato. Bisogna comunque sottolineare l'enorme sforzo che società e staff tecnico stanno facendo per permettere alla squadra di lottare in un girone di ferro. E c'è da considerare che la squadra deve dare di più in campo perchè l'atteggiamento che si è visto nelle ultime due partite non è la strada giusta che porta alla salvezza. La classifica inizia ad avere una prima fisionomia con ben 7 squadre racchiuse in un fazzoletto. Del resto si sapeva l'enorme difficoltà del nuovo Campionato e proprio questo deve rappresentare la nostra sfida: giocarsela fino all'ultimo contro tutti. Sotto col lavoro e forza Ragazze!