NUOVA OMA VALDIMAGRA - BIANCOFORNO S.CROCE 0-3

13/25 19/25 21/25

Nuova Oma Valdimagra: Cordiviola, Magnelli, Prandi, Castellano F., De Angelis, Del Nero, Boriassi, Ruffini , Mazziotta, Papa, Leonardi libero, Cecchinelli libero. All Andrea Marselli , Vice All Nicolò Caselli.
Biancoforno S. Croce: Rocca, Romeo, Paolini, Giovannelli, Swiderek, Castellano A., Martino, Puccini, Banchieri, Buiatti, Puerari, Boldrini. All Davide Baraldi, Vice All Stefano Sassi

La nuova Oma Valdimagra lotta ma deve cedere contro la corazzata Santa Croce. Le ragazze di Marselli sono scese in campo contro una fortissima formazione avversaria, disegnata per la promozione in serie A dopo la delusione dello scorso anno. La gara ha visto un primo set con le valligiane in difficoltà contro le forti avversarie ma mai dome, anche se il risultato lascia poco spazio ai commenti. Nella seconda frazione di gioco le atlete dei patron Botti e Ginesi hanno preso in mano le redini del gioco ed hanno giocato a viso aperto contro le forti avversarie lottando punto a punto e perdendo 25/19, dopo una bella battaglia. Il terzo set è stato ancora più combattuto e le atlete della Nuova Oma hanno lottato come leonesse sperando di strappare un set alle pisane, ma nonostante il massimo impegno profuso, la gara è finita 25/21.
Al termine della gara, il numerosissimo pubblico presente sugli spalti, non ha potuto che applaudire le due formazioni in campo per lo spettacolo prodotto , incoraggiare le valligiane per la bella prova mostrata e la mancanza di paura di fronte a una formazione che potrebbe ben figurare anche in seri A 2.
Mr Marselli al termine della gara si è detto contento della prestazione delle proprie atlete, anche se quando perde contento non è mai, perché hanno saputo mostrare in campo la propria forza e compattezza e , nonostante un inizio difficile , hanno saputo trovare il bandolo della gara e non hanno lasciato nulla di intentato per cercare di conquistare almeno un punto. Da segnalare per la cronaca l’insufficiente prova dell’arbitro genovese Alberto Zaia che in ripetute occasioni ha decisamente svantaggiato il Valdimagra non dando così la possibilità alla giovane squadra rosso-blu di giocarsi fino in fondo le sue carte.
Da sabato prossimo tornano avversari forti , difficili da battere, ma sicuramente più alla portata della Nuova Oma Valdimagra.

Ruggero Bertolini